Per chi ama il contatto diretto con la natura, la storia e la cultura di un territorio attraverso attività all'aria aperta, il Promontorio del Monte Argentario offre una variegata possibilità di percorsi adatti a tutti e con diversi livelli di difficoltà. La struttura del promontorio, un'enorme isola poggiata sul mare, e non distante dalla costa maremmana, favorisce sentieri che, dal fitto della macchia mediterranea, aprono all'improvviso la vista a spazi infiniti ed a panorami incantevoli. Dai profumi della ginestra, del lentisco e del corbezzolo, appena si inizia a scendere verso la costa, a volte con pendenze abbastanza ardue, si passa al sentore del salmastro e, ai fruscii delle piante, si sostituisce il lambire dell'acqua sugli scogli.
Gli itinerari, molti segnalati, puliti e fruibili, permettono di scoprire la storia di questa terra dove, sulla cima più alta, S. Paolo della Croce, decise di fondare la casa madre dei Passionisti e dove Spagnoli e Senesi costruirono le torri ed i forti, alcuni dei quali raggiungibili, per l'avvistamento dei pirati. Molti sentieri conducono alle cale, fra le più belle del Mar Tirreno, dove l'esperienza dell'acqua rappresenta un qualcosa di unico, silenzioso e quasi solitario. Camminare, passeggiare o fare trekking sul Promontorio del Monte Argentario è un'esperienza che lascia incantare.
Il Gruppo Argentario Trekking ha realizzato la cartina “Fare Trekking all’Argentario” con 27 percorsi e 6 discese al mare, per maggiori informazioni consultate il sito www.trekkingargentario.it

Image
Chiudi menù Apri menù Top
Loading