Un giro d'aria generoso sul Promontorio del Monte Argentario permette la pratica della vela durante tutto l'arco dell'anno. La sua conformazione fa sì che esista sempre un ridosso sottovento con acqua piatta, sia quando soffiano venti forti da nord, sia quando arrivano le potenti perturbazioni dai quadranti meridionali. Durante la bella stagione l'alta pressione è accompagnata dalla brezza termica da nord ovest che gonfia le vele, puntuale quasi tutti giorni. Sulla costa nord, nel golfo di Porto Santo Stefano, con queste condizioni si realizza un campo di regata ideale tra i più ambíti del mediterraneo, con vento fresco costante e onda corta, ed ė questo lo scenario di importanti regate ormai arrivate a ultra decennali edizioni organizzate dallo Yacht Club Santo Stefano: Pasquavela, dal 1988, che ha visto nel 2008 la partecipazione di circa 200 imbarcazioni nelle varie classi e Argentario Sailing Week, raduno di barche d'epoca la cui prima edizione, 1992, aveva il nome di "Vele d'Argento". Oggi l'Argentario Sailing Week a Porto Santo Stefano rappresenta un importante appuntamento nel circuito delle regate di barche d'epoca e classiche del Mediterraneo.
L'attività agonistica non si limita solo alla bella stagione, il Circolo Nautico e della Vela Argentario, con base a Cala Galera sulla costa orientale del promontorio, organizza il più antico campionato di vela d'altura d'Italia, il Campionato Invernale dell'Argentario che si disputa dal 1975. Con buon seguito viene svolto dallo Yacht Club Santo Stefano anche il Campionato invernale di Porto Stefano in collaborazione con il Circolo Velico e Canottieri Porto Santo Stefano, il circolo più giovane.
Oltre a queste, che possiamo definire le regate storiche dell'Argentario, il panorama agonistico nel tempo si è nutrito di tante altre sfide in acqua come la Settimana Velica dell'Argentario, l'Argentarola Cup, le regate nazionali, europee e mondiali di tante classi, dalle regate di cantiere come la Comet Cup, Grand Soleil Cup, alle classi monotipo come i Meteor, Melges, UFO 22, i J 24 con la Flotta Argentario, la più attiva e numerosa d'Italia, i Platù 25, Mumm 30, i First, X 35, 29er, 49er, le classi metriche, e tante altre.
I tre circoli presenti sul territorio sono attivi nella diffusione della cultura velica grazie alle scuole vela e alle classi olimpiche.
Vela all'Argentario non significa solo agonismo, ma anche imbarcazioni, windsurf, kite surf, yacht a vela che solcano il mare anche solo per godere di scenari unici nel Mediterraneo. Le nostre acque sono state solcate dalle vele dei più grandi esponenti della vela mondiale tra i quali German Frers, Dennis Conner, Doug Petrsen e, con un po' di emozione, Olin Stephens, il più grande progettista di tutti i tempi di splendide barche che hanno fatto la storia della vela nel mondo. Cittadino onorario di Monte Argentario, legatissimo al Cantiere Navale dell'Argentario, che ha restaurato tanti dei suoi gioielli, amava timonare ultra novantenne, godendosi il vento dell'Argentario.

Yacht Club Santo Stefano www.ycss.it
Circolo Velico e Canottieri Porto S. Stefano www.cvcpss.it
Circolo Nautico e della Vela Argentario www.cnva.it
Image
Chiudi menù Apri menù Top
Loading